mercoledì 6 aprile 2011

Corso sulla Ghiaccia Reale per Silovoglio - Milano 2 e 3 Aprile 2011



video



Si, anche questa volta le due giornate sono trascorse, intensissime, veloci, stancanti ma piacevolissime.


Con me Michela: la stessa Michela che quasi trascinai con me al corso con il “mio” Eddie nel Luglio scorso, la stessa persona che con me e Tamara lavora alle traduzioni per Squires Kitchen. Per tanto tempo avevamo cercato l’occasione che ci trovasse vicine ad un corso mio o suo. Poi, quasi per caso, le ho chiesto se le sarebbe piaciuto stare accanto a me e, dopo qualche giorno, la sua risposta è arrivata… ed è stata un si :)


Alle 6:30 del mattino di sabato eravamo già al lavoro: albumi ricostituiti, zucchero a velo setacciato.


Poco dopo le 8:00 ecco arrivare le prime partecipanti e alle 9:00 cominciamo.


Copertura e impressione della placca in pasta di zucchero, prepariamo la ghiaccia reale a mano e, dopo qualche esercizio preparatorio, cominciamo subito a lavorare con la tecnica brush embroidery. Il disegno è un po’ complesso ma nella giornata abbiamo tutto il tempo per realizzarlo bene.


Tutte le mie “allieve” partecipano, sono attente, mi circondano come in un abbraccio. Michela volteggia tra i tavoli, lava i beccucci, si rende utilissima. Per me è una presenza costante, un appoggio e un supporto. Ogni tanto imbraccia a turno la sua e la mia macchina fotografica e scatta qualche foto.


Adriana, una delle ragazze Silovoglio, controlla che tutto proceda al meglio. A volte si affaccia stupita sentendo il silenzio che per lunghi attimi aleggia in sala. La concentrazione è alta.


Alla fine della giornata attendiamo che la ghiaccia reale sulle placche si asciughi un po’ e poi procediamo ad enfatizzare il lavoro con la polvere perlata.


A fine giornata tutte le sei ragazze partecipanti al corso hanno completato il lavoro in modo egregio.


Alcune di loro le rivedrò il giorno dopo, altre le saluto con la speranza di incontrarle ancora sulla mia strada.


La cena con Adriana e Michela si svolge tra sorrisi e risate, ma siamo tutte distrutte e presto è ora di tornare a casa. Mio marito ritorna a prenderci e nel viaggio di ritorno ci addormentiamo tutti: Michela, io e anche tutti i bambini.


Il giorno dopo la giornata comincia alle 7:00. Essendo un corso medio/avanzato questa volta la ghiaccia reale la prepariamo con il Kenwood. Ne dovremo utilizzare parecchia.


Avevo scritto che avrei semplificato il disegno della torta che avremmo realizzato: invece non l’ho fatto. A casa avevo preparato le torte ed i vassoi già ricoperti e impressi dei disegni da realizzare. In questo modo volevo privilegiare l’apprendimento della tecnica, il lavoro, piuttosto che altri aspetti della preparazione di una torta decorata.


E’ stato un lavoro lungo e impegnativo che ha messo a dura prova tutte le partecipanti. Ancora una volta Michela si è rivelata una preziosissima collaboratrice che mi ha coccolata e accontentata anche quando le chiedevo di portarmi una tazza di caffè.


Dopo aver preparato le ali della farfalla in ghiaccia abbiamo decorato il topper della torta a brush/stitch embroidery, realizzato la decorazione a tre punti che la circonda e siamo passate alla decorazione dei laterali con la stessa tecnica del topper ma con l’ulteriore difficoltà che comporta questa lavorazione su una superficie verticale.


Quindi la decorazione della fascia inferiore a cornelli. La decorazione del bordo superiore della stessa fascia e quella del bordo inferiore per finire la torta.


In ultimo la fase delicata del posizionamento della farfalla. Anche se con qualche intoppo tutte le partecipanti hanno utilizzato le ali da loro realizzate. Alcune hanno scelto di non posizionare la farfalla per problemi legati al viaggio in aereo.


Al termine della giornata ho visto i loro occhi stanchi inumidirsi ancora, ho visto la soddisfazione sui loro volti. Ho sentito che, forse, un po’ della mia passione sono riuscita a trasmetterla anche a loro.


Grazie.


Grazie a tutte le partecipanti che hanno avuto riporre in me la loro fiducia: hanno lasciato che le guidassi in questo compito impegnativo e stancante.


Grazie ancora una volta ad Adriana e Federica di Silovoglio che mi hanno permesso di farlo.


Grazie a Michela per aver collaborato in modo così totale con me, per avermi accompagnata, seguita, coccolata e per avermi permesso di averla accanto.


Donatella


Sempre e per sempre.


6 commenti:

  1. Io c'ero, tesoro. Ero lì con te, con voi... E continuerò a coltivare il mio sogno.
    Sempre e per sempre...

    RispondiElimina
  2. Siamo noi che dobbiamo ringraziare te Donatella, solo noi!
    Perchè passare quella giornata con te non è stato solo un semplice "corso" fai così e fai cosà. E' stato apprendere una passione da una donna stupenda quale sei, che con ogni tuo gesto con la ghiaccia riuscivi a trasmetterci tutto il tuo amore verso questa materia, facendolo provare anche a noi spontaneamente.
    Grazie, grazie Donatella!
    Spero ci saranno altre occasioni come questa!
    E grazie alla cara Michela che è stata veramente preziosissima come hai detto!

    Vi ho subito voluto bene!
    Un abbraccio
    Silvia

    RispondiElimina
  3. Carissima, non serve dire che siete state bene, che è stata un'esperienza meravigliosa, si può leggere tutto sui vostri volti stanchi ma appagati e bellissimi.
    A leggere i tuoi " servizi " si ha la sensazione di essere con voi.
    Un grosso abbraccio a tutte e uno particolarmente affettuoso a Michela, il tuo braccio destro in questa esperienza.

    RispondiElimina
  4. Sono state due giornate MERAVIGLIOSE!
    Non potrò mai dimenticare l'emozione che ho provato quando,dall'interno della bellissima sala che ci ospitava, ti ho intravista nel cortile.
    Non ti avevo ancora salutata,e tu eri lì!
    La signora della ghiaccia reale era lì e ci avrebbe condotte mano nella mano nel fantastico mondo di un'arte che ha tanto da dare e alla quale tu,Donatella,dai veramente l'anima.
    Quelle 16 ore con te come Maestra sono state fantastiche: tu non ci hai insegnato la ghiaccia reale; tu ci hai consegnato il tuo cuore,la tua passione.
    Si vedeva da ogni tuo gesto: dal modo in cui la coprivi attentamente con il panno umido, dal tuo assaggiarla, dal tuo guardarla con quegli occhi pieni di amore, dal modo in cui la lavoravi.
    La ghiaccia era nelle nostre mani e nelle tue: ma nelle tue prendeva vita.
    Caspita,se prendeva vita!
    Grazie perché non ti sei risparmiata per niente,
    grazie perché hai risposto a tutte le domande senza conservare nulla per te,
    grazie perché oltre ad essere un'artista della ghiaccia reale e un'ottima Maestra, sei una persona disponibile,gentile e semplicissima,con cui ci si sente da subito a proprio agio.
    E grazie a Michela,che è una persona d'oro e con la quale ho avuto feeling fin da subito,e ad Adriana,che è stata una bellissima scoperta!
    La tua Isola :-)

    RispondiElimina
  5. ..ed eccomi ancora a rivivere questa esperienza così intensa cosi emozionante. Non possono mancare i miei ringraziamenti doverosi a tutte per avermi fatta sentire parte attiva del gruppo. E a te mia cara Donatella ncora grazie... sono io ad essermi sentita coccolata.
    Michela

    RispondiElimina
  6. che esperienza... "ghiacciata" ;-)))))) giornata meravigliosa... persone fantastiche... insomma... da ripetere!!!!

    RispondiElimina